Author: redazione

Il “sempre attuale” Vincenzo Monti

Seguendo in questi ultimi tempi stampa e talk show e vedendo come è ridotto il nostro Paese, mi sono tornati in mente i versi di Vincenzo Monti.  Chissà quanti portati oggi in volo dall’angelo, come Hugo de Bassville, su Roma e sull’Italia anziché su Parigi e sulla Francia, si sentirebbero dire:

Le piaghe intanto e gl’infiniti guai,
Di che fosti gran parte, or per emenda
Piangendo in terra e contemplando andrai.
E supplicio ti fia la vista orrenda
Dell’empia patria tua, la cui lordura
Par che del puzzo i firmamenti offenda;

                  (da La Bassvilliana – Vincenzo Monti)